Canalizzazione del 20/04/21

Cosa succede quando l’anima abbandona il corpo?

L’anima capisce pochi istanti prima di iniziare ad abbandonare il corpo che sta succedendo il trapasso. Ci sono anime che vivono questo momento con grande paura, insicurezza, smarrimento e hanno bisogno di un po’ di tempo per accettare questo cambio vibrazionale. Altre anime invece, se pur impreparate, vivono questo momento fin da subito con grande armonia. Proprio come è successo a tua nonna che, nonostante pensasse fino alla fine che stava guarendo (perché così l’è sempre stato ribadito) lei era in pace col suo cuore e quando ha compreso il passaggio si è semplicemente abbandonata alla luce primordiale che è entrata nella stanza. Ha visto una luce che sembrava una enorme ala e ha seguito questa luce, ha accolto l’esperienza consapevolmente e senza rifiuto.

Molte anime invece sono spaventate e hanno bisogno di realizzare fino in fondo l’accaduto, ma poi alla fine ogni anima comprende che non si può più riscendere e accoglie la Nuova esperienza, la nuova Casa.

Mia nonna può sentirmi ora?

Non è possibilitata in questo momento a sentire voi quaggiù. Lo è stata nelle prime ore durante il trapasso, infatti ha gradito molto tutto l’amore che ha sentito e soprattutto che non c’è stata resistenza tra voi parenti alcuna, proprio perché l’amavate così tanto da non volerla vedere in uno stato di salute non libero.

È vero che i defunti vegliano su di noi?

Simona, questa è un’idea del cattolicesimo, creata per diffondere un senso di benessere nonostante il dolore che tutti quanti subiscono dalla perdita di un amato. Quindi ti possiamo assicurare che loro sono in un’altra casa dove alberga sempre l’amore, la luce, la gioia.

Non possono per molto dal trapasso venire giù, possono dopo un arco di tempo che varia da anima ad anima fare una visita o comunque venire nei sogni di coloro che sanno sia facile che poi si ricordano di loro. Sono quei sogni che si fanno vedendo il caro defunto nella luce, nella pace e quando lo si vede come se fosse 10/20/30 anni piu giovane, proprio perché ha abbandonato le corazze, la parte fisica e quindi è luce divina, solo questo, luce che irradia energia e misericordia. Prima del cambio vibrazionale, quando ancora non sono saliti, può avvenire che restino nella casa dove hanno abitato o nell’ospedale dove sono spirati per alcune ore e possono eventualmente farsi sentire. A volte facendo cadere una chiave o muovere un quadro o similari. Di solito sono oggetti che non potrebbero realmente muoversi da soli. Lo fanno come saluto perché vogliono affermare : sto per lasciare per sempre questo luogo e vi inoltro l’ultimo saluto.

Cosa fanno i morti una volta che sono in questa nuova casa?

Vivono nella gioia divina sperimentando una nuova consapevolezza e rivedendo le altre anime conosciute che in quel momento non si sono incarnate. Dovranno  anche loro  lavorare per eventuali situazioni che non sono state svolte in maniera positiva e quindi rigenerare un nuovo campo energetico espiando i loro errori per entrare in una frequenza maggiormente evoluta. Quando vorranno scendere sicuramente gli sarà data l’occasione per tornare sulla terra.

Dopo quanti anni avviene questo, se ci sono dei tempi previsti?

Non ci sono amatissima, alcuni tornano dopo 5-6 anni e altri dopo 11 anni. 

Come si può confortare chi ha perso un caro?

Questa è una domanda splendida, sappiamo quanta sofferenza esiste sulla Terra proprio per questi avvenimenti. Quello che possiamo dirvi è che non esiste realmente la morte ma solo un cambio di prospettiva, si cambia luogo e ci si prepara per un miglioramento evolutivo.

L’amore che si prova per i defunti dev’essere sempre nei vostri cuori, aiutateli e pensateli sempre e solo nella luce divina e nella bellezza e nella pace. Così facendo li aiuterete ad essere sereni e liberi di percorrere la nuova esperienza che a loro spetta. Pensateli come in un viaggio magnifico dove regna solo pace ed armonia e sappiate che vi rincontrerete con i vostri cari molte più volte di quanto potete immaginare. Loro sono luce eterna ed anche voi lo siete, nonostante ora albergate in questo corpo. La vita esiste e non si ferma mai perché si cambia solo stanza, stato nel senso di corpo fisico e ovviamente anche stanza spirituale, ma non esiste nessuna morte. Amate i vostri cari pensandoli sempre felici ed in pace, non c’è altro da dire, la connessione con l’amore aiuta voi in ogni esperienza. Sperando che queste parole giungano a tutti coloro che hanno perso un loro caro e sono attualmente nell’angoscia, vi benediciamo mandando a voi tanto amore, amore, amore.

🙏✨

Canalizzazione del 20/04/21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su